21 aprile 2006

Diario immobiliare/2

...una zona semiperiferica, ma molto commerciale e ben servita. La vista sulla caserma non era il massimo ma garantiva molta luce. L'appartamento, secondo piano con ascensore, era ristrutturato, spazioso, con porte interne di pregio e serramenti esterni e avvolgibili nuovi. Due arie, un balcone verandato, ingresso, cucina abitabile, camera da letto, ripostiglio, e bagno. Era proprio il bagno, il punto debole. A prescindere dalle piastrelle marrone scuro e sanitari in tinta, deeply eighties - deep depression, l'unica finestra si affacciava direttamente sulla cucina...

3 Commenti:

Blogger gaia ha affermato...

senti, per me puoi pure andare a vivere in una fogna, l'importante è che ci sia un letto per l'ospitA.
g.

p.s. "abbi fede" :-PPP ci vuol pazienza, ma prima o poi la botta di ciaps arriva!!!

22 aprile, 2006 10:00  
Anonymous Michy ha affermato...

basta una tendina MOLTO coprente ^__^
l'unico consiglio (mi accodo a Gaia): non avere fretta.. prima o poi troverai la casa dei tuoi sogni...
(aspetto le piantine... ;-))

22 aprile, 2006 20:29  
Blogger Annalisa ha affermato...

... e posso dire che se non la trovi dei tuoi sogni... cominci con un affitto... e speri nella botta di culo di trovare qualche soldo da qualche parte e comprare la casetta che hai sempre sognato...

23 aprile, 2006 23:03  

Posta un commento

<< Home