11 aprile 2006

Recriminazioni del dopo-pasticciaccio

E così gli italiani si sono dimostrati non coglioni, ma teste di cazzo. Votando l'interesse di uno, votando il proprio impoverimento, votando la distruzione delle proprie protezioni sociali. Non fosse che ci sono di mezzo anch'io, vorrei proprio che berlusconi li spolpasse ben bene, gli togliesse il lavoro, la casa, il conto in banca. Perché non si meritano altro.
Io non so più cosa fare. Ho votato. Ho espresso la mia volontà in modo democratico. È servito, forse, chi lo sa, di sicuro sono inviperito. Adesso, come prima cosa, assolutamente inutile e infantile, ma vuoi mettere la soddisfazione! sto considerando di togliere il saluto a chi so che ha votato forza italia. Perché per definizione non può essere mio amico chi ha votato una coalizione che ha basato parte della campagna elettorale sul rifiuto dei PACS, per esempio. Che è causa della mia perdita di potere d'acquisto. Che è causa del precariato di tanti miei amici, nonché mio fino a poco tempo fa. Che è prona alle istanze della chiesa cattolica, la quale non fa altro che dispensare parole d'odio nei miei confronti, in quanto ateo e frocio.
Perché non voglio avere amici che votano pensando al qui e all'adesso. Che pensano di fare il proprio interesse difendendo il proprio metro quadro di privilegi, quando costa tutto il doppio anche per loro, quando non sono tutelati come coppia di fatto, quando il loro lavoro diminuirà perché la gente non avrà più soldi da spendere.
Vadano a fare in culo.

(Sì, lo so che l'Unione ha vinto. Ciò non toglie che, purtroppo, lo scarto di poche migliaia di voti non elimina il problema berlusconi, ma apre quello della tenuta del governo Prodi)

18 Commenti:

Blogger Red Mosquito ha affermato...

Sono d'accordo in tutto, caro gil.
Pensa a quello che ho scritto oggi sul mio blog relativamente alle due italie. Ma noi andiamo avanti, sempre e comunque e questi altri, quelli che hai descritto bene tu, si fottano pure.


lele

11 aprile, 2006 23:39  
Anonymous Brain ha affermato...

Mi hai letto nel pensiero.

12 aprile, 2006 09:01  
Blogger Numero 6 ha affermato...

Io non tolgo il saluto a nessuno.
L'ho già detto a Gaia, un paese ha il diritto di scegliere.
Anche quello che non ti piace.

12 aprile, 2006 10:00  
Anonymous Anonimo ha affermato...

Ti capisco Gil, però per me ha ragione numero6.
john

12 aprile, 2006 10:41  
Anonymous Anonimo ha affermato...

che tristezza vedere FI con tutti quei voti! :/
kzissou

12 aprile, 2006 11:38  
Anonymous Brain ha affermato...

Un paese ha il diritto di scegliere. Anche quello che non ti piace
Pensa, ha scelto solo un paio di volte quello che mi piace, figurati se non ci sono abituata!Ma, almeno io, non sto parlando di questo.

12 aprile, 2006 12:20  
Blogger Krapp ha affermato...

Nessuno sta togliendo il diritto di scegliere. E noi abbiamo il diritto di sfanculare gli elettori di forza italia. Specie se sono precari e sono stati inculati a sangue durante questa legislatura...e nonostante tutto hanno rivotato fi

12 aprile, 2006 12:37  
Anonymous giuseppeg ha affermato...

Gil, approvo, sottoscrivo e anche soprascrivo ogni tua singola parola fin'anche il va a fanculo

12 aprile, 2006 18:22  
Anonymous Anonimo ha affermato...

io non sfanculo nessuno e saluto tutti, ma una vaga sensazione di morte nel cuore.
come dice brain, non è lasciare a tutti il diritto di scegliere, sacrosanto, è ben altro.
bah :/
panda

12 aprile, 2006 19:17  
Blogger Red Mosquito ha affermato...

Trovatemi un motivo valido e convincente per cui un precario, uno studente, un operaio o un pensionato che prende sotto le 800 euro al mese ddebbano votare FI.
E giuro che scrivo 100 volte W milan e mi faccio prete ( naturalmente però con il diritto di trombare quando e dove voglio:-D)

12 aprile, 2006 20:47  
Blogger Gilthas ha affermato...

Per me scelgano quello che vogliono. Ma se scelgono la parte politica che tappezza la città di manifesti "giù le mani dalla famiglia, no ai matrimoni omosessuali", be', raccontino a qualcun altro di essere miei amici.
Rispondendo inoltre qua a N, se una checca vota a destra, o è masochista o è rincitrullita, o tutt'e due insieme. Sarebbe ora di votare, parafrasando un detto inglese, col nostro ass piuttosto che con l a nostra class.

12 aprile, 2006 21:40  
Anonymous pm10 ha affermato...

ai bei tempi del collettivo gay r.o.s.po, al politecnico di milano, conoscevo un leghista cattolico e gay attivista, non era l'unico a dirsi cattolico, ma era sicuramente l'unico a esere cattolico e leghista. come faceva? non lo so. non l'ho mai capito, ma esistono gay di destra, repressi o in ingognito, sicuramente anche al parlamento.

12 aprile, 2006 22:26  
Blogger Gilthas ha affermato...

Susan, scadendo nel gossip (ma a noi piace scadere nel gossip, vero? ^__=) si vocifera di Calderoli...

12 aprile, 2006 22:29  
Anonymous stellalpina ha affermato...

Non so perchè ma gli unici post politici in cui mi riconosco sono quelli scritti da persone di sinistra

12 aprile, 2006 22:45  
Anonymous Anonimo ha affermato...

non c'è quel giornalista che faceva programmi scientifici sulle reti mediaset? (non mi viene il nome...) ci sono, ci sono i gay di destra. ci sono quelli che ci stanno per portare avanti i loro diritti in quella parte politica, ci sono quelli che semplicemente sono di destra e se ne fregano delle sparate della Mussolini. o non è la casa delle libertà?
AmicaN

12 aprile, 2006 23:37  
Blogger Gilthas ha affermato...

Ecco, quali libertà? Di fare il cazzo che gli pare a loro a discapito di tutti gli altri? Cecchi Paone non è riuscito a dire una sola cosa positiva riguardo la CdL, durante la conferenza a cui ho assitito di persona con Panda. Non una. E allora, come la mettiamo? La mettiamo che come minimo è un poveraccio.

12 aprile, 2006 23:45  
Blogger Red Mosquito ha affermato...

Francamente N, pensare che un gay sia salvaguardato dalla CDL o comunque dalle politiche sociali che questi della destra, anche i più moderati, propongono mi pare fuori luogo.
Davvero, mi sforzo, ma non trovo una ragione plausibile.

13 aprile, 2006 00:01  
Anonymous Anonimo ha affermato...

ora, non pretendete che analizzi il comportamento del gay di destra. quando ne trovo uno lo interrogo...
AmicaN

13 aprile, 2006 14:34  

Posta un commento

<< Home